Wire – giocando con i fili metallici.

Queste sono un paio di cosine che ho realizzato lo scorso mese con il filo d’acciao 0.8mm e il filo dorato (credo alluminio, non sono sicura, l’avevo preso tempo fa in merceria) 0.4, più un esperimento con il filo del cavo telefonico.

L’acciao mi piace molto, anche se questo spessore è molto duro da lavorare, però una volta presa la forma la mantiene alla frande, davvero bellissimo anche il colore, che non annerisce (è acciao inox) e non è luccicantissimo, ma ha più un effetto satinato che sta bene anche con le pietre dure opache, come il turchese.

Ho scoperto che mi piace giocare coi fili metallici. Il mio preferito è il rame. Quello classico lo prendo da un ferramenta qui in paese. Ne ha di vari spessori e sono soddisfatta del prodotto perché non annerisce assolutamente, nemmeno a distanza di anni. Non essendo quello specifico per bijoux, temevo si scurisse, come avevo visto anche in alcuni grossi punti brico, dove c’erano enormi bobine di rame che però avevano perso la loro brillantezza… Questo  invece era ed è rimasto bello vivace e lucido. Come si può vedere qui.

Ora che sono un po’ a corto di materiale, ho deciso di fare un ordine, la settimana prossima. Ne approfitterò per acquistare anche un po’ di “attrezzi” come la barra misura anelli, che è molto utile anche per realizzare gli anelli wire, e il Thing-A-Ma JIG Deluxe,

che permette di dar sfogo alla fantasia per realizzare forme sia semplici che elaborate. Non vedo l’ora!!!

Già che ci sono prenderò anche un po’ di filo metallico… penso che prenderò il rame color argento in diversi spessori e anche un rame colorato… non so ancora se scegliere quello fuxia o il lilla o il turchese… mah!!!  Li prenderei tutti!!! Ma non si può, no no no!!!

Mi piacerebbe prendere anche un po’ di perline Swarovsky color Malva per fare degli orecchini pendenti… Vediamo! Farò bene i miei conti e vifarò sapere!!!

Ciao!!!

Collana e orecchini in quarzo rosa e cristallo di Boemia.

Ecco la collana e gli orecchini coordinati che ho regalato a mia suocera per  il compleanno.

Sono semplicissimi. Sfere di quarzo rosa 10mm e sfaccettate di Boemia 4mm.

Scusate per la tovaglietta oRenda… ma avevo appena finito di montare il tutto e quella serve a proteggere il piano di lavoro (in quel momento il tavolo della cucina).

Il manichino portagioie è pure opera mia, su ispirazione di un modello di Tilda.

Dolcezze all’uncinetto.

In questo periodo non ho avuto molto tempo da dedicare alle mie attività creative… qualche esperimento, qualche progetto iniziato e ancora da completare, ma non molto da  farvi vedere.

Ne approfitto per postare qualche foto di una piccola borsa fatta all’uncinetto per una bimba in occasione del suo 5° compleanno, lo scorso gennaio.

L’ho fatta all’uncinetto, lavorata in un unico pezzo, in lana gatto calicò. Per chiuderla basta tirare il nastrino di organza e dare il fiocco. Ho realizzato un fondo riogido, rivestito di pannolenci, in modo che quando viene riempita non si deformi. E’ la prima che faccio e sono soddisfatta del risultato.

La scorsa settimana ne ho fatta un’altra per un’amica mia coetanea ma molto estrosa che ha una vera passione per le borse (e chi di noi non ne ha?!) e si era innamorata di questa. Vista la pimavera imminente, l’ho fatta in filo di scozia e devo dire che mi piace molto l’effetto mi sembra che c0n il cotone il punto risalti di  più e sembri ancora più “pasticcinoso”. Purtroppo non ho fatto la foto, ma alla prima occasione rimedierò!!!